Menu Chiudi

IL MINUTARIO (1439 – 1442) DEL BEATO ALERINO REMBAUDI VESCOVO DI ALBA (ediz. italiana)

Baldassarre Molino

 La pubblicazione di un libro è sempre un grande avvenimento culturale, specie se è frutto di ricerca e studio. Viviamo di memoria per riscoprire chi siamo stati, per riconoscerci nel presente ed essere pienamente nella storia che andiamo a costruire.  Nel 1993 furono pubblicati lo studio e l’indice dell’Archivio della Curia, composto da 25 sezioni, oltre 6.000 cartelline e 443 faldoni, con documenti risalenti al 1300. Nel 1997 tocco poi all’indice dell’Archivio del Vescovo, composto di 24 sezioni, oltre 3.400 cartelline e 228 faldoni, con documenti risalenti al Medioevo. Fra le numerose testimonianze di questa sezione dell’Archivio venne rinvenuto il testo oggi pubblicato nella sua versione latina e in traduzione italiana.

All’interno di questo contesto di tutela, ricerca e valorizzazione si inserisce il programma che la Diocesi di Alba ha avviato in collaborazione con la Regione Piemonte, la Fondazione CRC per il riordino e la sistemazione degli archivi delle Parrocchie. Questo importante e non facile lavoro di inventariazione si propone di realizzare una conoscenza generale del patrimonio artistico delle Parrocchie della Diocesi per una maggiore fruizione. 

Gli studi sin qui realizzati e gli approfondimenti in corso d’opera hanno l’intento di offrire a un sempre più vasto pubblico la possibilità di conoscere e apprezzare i beni artistici a nostra disposizione dei quali spesso non sappiamo neanche più individuare il loro significato e uso. 

La pubblicazione de Il Minutario del Beato Alerino Rembaudi è un ulteriore tassello in questo quadro di grande impegno che si sta realizzando a più mani sul versante dell’arte e della storia. Un’opera editoriale sul versante dell’accessibilità ai testi e ai documenti pregevole, che apre uno spaccato sulla vita popolare della Chiesa locale del XV secolo.

Pubblicazioni Correlate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *