Menu Chiudi

TOGLIATTI E LA QUESTIONE DEI PRIGIONIERI ITALIANI (ALPINI E FANTI) NELLA RUSSIA DEL 1943 E NELL’ITALIA DEL 1992

Pier Cesare Pellegrino

 Edizioni San Giuseppe ha voluto impegnarsi nella pubblicazione di un importante testo sulla problematica storica che segnò l’Italia intera. Un dolore che in 65 anni non si è ancora cancellato, perché ha scarnificato il cuore di un’infinità di famiglie, e soprattutto di madri. È la tragedia dell’Armir, l’Armata italiana in Russia, con i tanti prigionieri rimasti nella terra dei soviet, e considerati fino agli inizi degli anni ’90 sotto la generica ed onnicomprensiva denominazione di “dispersi”. Un pesante interrogativo accompagna la narrazione, il leader comunista italiano Palmiro Togliatti fece mai qualcosa per alleviare almeno un po’ quella tragedia o invece preferì semplicemente lavarsene le mani? 

L’autore, il giornalista Pier Cesare Pellegrino è un ricercatore appassionato di questa materia e ha negli anni condotto lunghe verifiche sul campo, direttamente in Russia. Una grande chiarezza di scrittura ed equilibrio di giudizio lo contraddistinguono. “La sua ricerca ha fin dal primo contatto conquistato emotivamente e culturalmente anche noi, sollecitando il nostro convinto impegno. Siamo fiduciosi che questa nostra scelta possa rispondere anche ad un’esigenza di chiarezza da parte di molti italiani.”  dice di lui l’editore Roberto Cerrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.